Terzo Premio Traina

CONCORSO  A  PREMIO

TESI  DI  LAUREA  IN  NUMISMATICA

Pro Mario Traina

 

TERZA EDIZIONE

(2019-2020)

 

REGOLAMENTO  (Scarica la versione in PDF)
definitivo, emesso nell’Aprile 2020 con alcune modifiche rese indispensabili dalle norme dettate per la lotta all’epidemia di Covid19

1. L’Accademia Italiana di Studi Numismatici, con il patrocinio della Società Numismatica Italiana e del Museo Civico Archeologico di Bologna per onorare degnamente la memoria del dottor Mario Traina, Presidente dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici, in occasione del decennale della scomparsa (2010-2020) indice per l’anno accademico 2019-2020 il Premio «Tesi di laurea in numismatica “Pro Mario Traina”» (terza edizione), riservato ai laureati (laurea triennale o specialistica) negli Atenei italiani che abbiano nel corso degli anni accademici 2017-2018, 2018-2019 e 2019-2020 discussa una tesi di laurea in numismatica.

2. La tesi di laurea (si prescinde dal numero delle pagine) dovrà trattare in modo scientifico e innovativo uno degli argomenti attinenti l’ambito numismatico, tratti dal mondo classico, cristiano, tardoantico, medievale, moderno, contemporaneo.

3. La tesi (con una relazione accompagnatoria del docente-tutor) dovrà essere inviata in formato digitale al seguente indirizzo email: chimientimichele@libero.it e contemporaneamente a accademianumismatica@gmail.com con uno dei mezzi disponibili per files molto pesanti, come ad esempio Wetransfer o similari, entro e non oltre il 10 novembre 2020.

4. Possono partecipare al Concorso i laureati che abbiano discusso la propria tesi di argomento attinente l’ambito numismatico, in una delle Università italiane, negli anni accademici indicati e che abbiano conseguito la votazione di almeno 95/110.

5. I concorrenti dovranno inviare agli stessi indirizzi email di cui sopra anche una domanda di partecipazione al concorso «Tesi di laurea in numismatica “Pro Mario Traina”» specificando le proprie generalità con recapito domiciliare esatto, compresi numeri telefonici, anno di laurea e titolo della tesi. Alla domanda deve essere acclusa lettera accompagnatoria del docente-tutor col quale si è discussa la tesi di laurea. La lettera del docente-tutor col quale si è discussa la tesi di laurea dovrà essere inviata, dal docente stesso, dal suo indirizzo email universitario al seguente indirizzo email: chimientimichele@libero.it. Per il voto di laurea è indispensabile una dichiarazione del docente-tutor espressa nella email predetta. La documentazione dovrà pervenire entro e non oltre il 10 novembre 2020.

6. La Commissione giudicatrice sarà composta da Michele Asolati, professore di Numismatica presso l’Università di Padova, Cristina Crisafulli, conservatrice del medagliere del Museo Correr di Venezia, Paola Giovetti, responsabile del Museo Civico Archeologico di Bologna, Giuseppe Girola, responsabile della biblioteca della Società Italiana di Numismatica, Lisa Bellocchi, membro dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici, Stefano Bertuzzi membro dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici, e Michele Chimienti, membro dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici. Il giudizio della Commissione è insindacabile e inappellabile.

7. La Commissione, dopo aver fissati i parametri di valutazione, opererà secondo le norme dei pubblici concorsi e si adopererà a stilare un giudizio sintetico su ciascuna tesi presentata al concorso.

8. La Commissione terrà altresì conto del voto finale di laurea conseguito dal concorrente attestato dalla email del docente-tutor. Il voto di laurea verrà sommato al voto assegnato dalla Commissione nella sua valutazione. Pertanto è previsto un punteggio totale che comprende le due fasi di valutazione della tesi: quella della Commissione e quella conseguita dal candidato come voto di laurea. Su questi punti la Commissione delibera all’unanimità.

9. La Commissione, a conclusione dei lavori, elaborerà una graduatoria di merito. Solo i primi tre classificati saranno premiati. Gli altri, su esplicita richiesta, otterranno solo la menzione di partecipazione al concorso. La premiazione avverrà in data da determinarsi a Bologna presso il Civico Museo Archeologico. I candidati vincitori saranno avvisati tempestivamente sulla data d’incontro e dovranno personalmente ritirare il premio che sarà consegnato in apposita cerimonia. I vincitori, convocati anche mediante telefono, dovranno essere muniti di valido documento di riconoscimento per ritirare il premio.

10. Oltre all’attestato di partecipazione al concorso, i vincitori accedono ai premi secondo la seguente tabella:

1° Classificato            euro       1000,00   (euro mille e centesimi zero)

2° Classificato            euro        750,00  (euro settecentocinquanta e centesimi zero)

3° Classificato            euro       500,00  (euro cinquecento e centesimi zero, erogato dall’Accademico onorario Giulio Bernardi)

11. I vincitori dovranno ritirare il premio secondo quanto stabilito dall’art. 9 del presente regolamento. Non sono ammesse deleghe per il ritiro del premio.

N.B.: Questa copia del bando, pubblicata in data 18 aprile 2020, annulla le copie precedenti